Nulla di fatto fra Lugugnana e Cavallino, l’Eraclea aggancia il secondo posto

 Nulla di fatto fra Lugugnana e Cavallino, l'Eraclea aggancia il secondo posto

Passarella – Città di Eraclea

Dopo la sconfitta patita a Cavallino, il Bibione cerca da subito di risollevarsi per difendere il suo primato in graduatoria anche se fatica non poco per avere la meglio sul Gainiga sfruttando per l’occasione un calcio di rigore trasformato da Gobbato. Il match clou della domenica si giocava invece a Lugugnana dove i padroni di casa, quarti in classifica, ospitavano il Cavallino, secondo, una gara dalla quale entrambe le squadre cercavano un risultato positivo: i lugugnanesi per riprendere a correre ed il Cavallino per bissare il prestigioso successo ottenuto con la capolista. La gara è però terminata con il classico risultato ad occhiali, nessun gol messo a segno ed un punto per parte che smuove di poco la classifica, nel caso del Cavallino però non a sufficienza per evitare di essere agganciato in seconda posizione da Fossaltese e Città di Eraclea. La prima risolve la pratica Villanova rifilando un pesante 5-0 alla formazione ospite, il risultato tarda un po’ a sbloccarsi: 42′ del primo tempo, ma nella ripresa arriva la goleada della Fossaltese che si impone di forza. Il Città di Eraclea non occupava più la seconda posizione in graduatoria dalla stagione 2000-2001, un risultato sorprendente se consideriamo che la classifica dopo la quinta di campionato sentenziava così: Cavallino e Fossaltese prime, Città di Eraclea ultimo. Ora la squadra di mister Tasca le ha entrambe agganciate al secondo posto grazie alle nove vittorie realizzate consecutivamente, l’ultima delle quali a Passarella dove all’Eraclea dopo un primo tempo abulico sono bastati i primi 25 minuti della ripresa giocati come si deve per fare bottino pieno con un 4-1 che non lascia dubbi.

Il Pramaggiore si avvicina alla zona play-off rosicchiando altri due punti al Lugugnana con una vittoria esterna ottenuta a Caorle, le tre reti dei pramaggioresi arrivano tutte nella ripresa. Subito dietro il Sindacale coltiva come sempre una posizione di assoluta tranquillità andando a pareggiare per uno a uno a Quarto d’Altino. Anche l’altra neo-promossa: il Gainiga non corre al momento particolari pericoli nonostante la sconfitta di Bibione galleggiando a centro classifica ed è stata avvicinata dalla Vigor che nelle ultime quattro giornate ha ottenuto tre vittorie ed un pareggio catapultandosi così dall’ultima alla nona posizione della graduatoria. I cintesi fanno lo sgambetto al Treporti che privo del suo bomber brasiliano Bezerra subisce fra le mura amiche il gol che decide la gara a favore della Vigor proprio al 93′ minuto. La Giussaghese sta cercando di uscire dal pantano della zona play-out con una vittoria scaccia-crisi ottenuta ai danni di un’altra pericolante: l’Aurora San Nicolò, il match è praticamente deciso dalla rete di Gobbo, al suo primo centro stagionale, perchè i due rigori che seguono (uno per parte) non cambiano la sostanza ed alla fine i giussaghesi possono gioire per aver ritrovato la vittoria dopo tre sconfitte consecutive. In fondo alla classifica rimane ancora solitario il Passarella, poco sopra ci sono Aurora San Nicolò e Nuova Caorle. Domenica prossima la gara più importante si giocherà al comunale di Eraclea dove i granata ospiteranno la Fossaltese, entrambe al secondo posto proveranno a dimostrare non solo di meritarlo ma anche di volersi migliorare per puntare più in alto. Da questo big-match proveranno a trarne profitto il Bibione ed il Cavallino che affrontano rispettivamente Villanova e Giussaghese.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*