Pareggio nello scontro al vertice fra Marghera e Silea, il Bibione le aggancia in vetta

 Pareggio nello scontro al vertice fra Marghera e Silea, il Bibione le aggancia in vetta

Maurizio Bullo ha realizzato il pareggio per l’Eraclea

Dopo la terza di andata nessuna squadra è a punteggio pieno, Marghera e Silea che guidavano la graduatoria con due vittorie ciascuna si sono affrontate nel primo scontro al vertice di questo campionato chiudendo la sfida in parità. Il Silea ha ancora una volta confermato il buon avvio di stagione mettendo in difficoltà i margherini a casa loro e assaporando a lungo la terza vittoria consecutiva che stava quasi per andare in porto grazie ad una rete di Roma. Il Marghera, quest’anno guidata da Giuman, riesce a rimettere le sorti in parità in pieno recupero con una gran conclusione di Notinelli. Queste due squadre non sono più solitarie in vetta alla classifica perchè il Bibione nell’anticipo di sabato approfitta di un primo tempo giocato sottotono dagli ospiti del Corbolone per realizzare quella rete, siglata nei primi minuti da Pizzolitto, che i liventini non saranno più in grado di rimontare nonostante un secondo tempo generoso. Con questa vittoria di misura anche i bibionesi salgono a quota sette respirando aria d’alta classifica. Fra le prime però mancano le favorite della vigilia che in molti identificavano nel Caorle e Union Sandonatese. Per queste ultime due invece un altro passo falso che, per il momento, le relega nei bassifondi della classifica dopo quest’ultima inattesa sconfitta. Scricchiolano le due panchine anche se le rispettive società non sembrano per ora intenzionate a prendere decisioni drastiche. Fra le due sconfitte quella del Caorle è certamente la più pesante, un due a zero subìto in casa da una matricola che aveva perso le prime due gare di campionato non era certamente stato messo in preventivo da mister Gallo che comunque si dice convinto di avere ancora piena fiducia da parte della società caorlotta. Anche mister Colletto sembra avere ancora il sostegno della dirigenza dell’Union Sandonatese come viene confermato dallo stesso d.s. Salviato nonostante il recente passo falso di Pramaggiore dove i musilini dopo aver subìto l’uno due dei pramaggioresi firmato Turchetto e Grotto sperano nella rimonta durante la ripresa che non arriverà mai in quanto alla rete di Comin risponde prontamente il Pramaggiore andando vicino alla terza marcatura con la traversa colpita da Stival.

Secondo pareggio per il Città di Eraclea, dopo un primo tempo giocato al piccolo trotto durante il quale gli ospiti del Cavallino trovano dapprima il vantaggio confezionato dai gemelli D’Este e poi sfiorano il raddoppio con il palo di Rosada la squadra di mister Piccolo cambia veste durante la ripresa mettendo alle corde un buon Cavallino, che non può far altro che difendersi, fino a raggiungere il meritato pareggio a pochi minuti dal termine con il festeggiatissimo Bullo. Con questo pareggio il Cavallino sale a quota cinque dove viene raggiunto da uno Jesolo corsaro che va alla conquista di Ceggia superando per due a zero i ciliensi di mister Boer nonostante l’inferiorità numerica in cui gli jesolani si sono ritrovati a giocare fin dalla mezz’ora del primo tempo a causa dell’espulsione di Bellinazzi. Sale in graduatoria anche il Nettuno Lido alla prima vittoria in campionato ottenuta a tempo quasi scaduto e che lascia l’amaro in bocca agli avversari del Casier Dosson i quali avevano tenuto testa ai lidensi per l’intera durata del match legittimando quel pareggio che sembrava oramai alla loro portata. La beffa per i trevigiani del Casier arriva al 93′ con la rete firmata dal neo entrato Fabris. Il tabellino della terza di andata si completa con il pareggio fra Mazzolada e Noventa con i padroni di casa, poco vistosi ma essenzialmente concreti nello sfruttare quel poco che hanno avuto a disposizione, che vanno vicini al colpo gobbo sfumato invece alla mezz’ora della ripresa quando Ferrarese gonfia la rete difesa da Pauletto per il meritato pareggio del Noventa. Domenica prossima il Città di Eraclea sarà attesa dalla prima di due trasferte consecutive ed assai insidiose, i ragazzi di mister Piccolo affronteranno dapprima l’armata Union Sandonatese e poi di seguito il Pramaggiore che è la rivelazione di questo avvio di stagione.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato
Il tuo commento verrĂ  valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*