Passarella – Città di Eraclea 1-4

Passarella

Città di Eraclea

Enzo Giro
Tagliapietra Simonetto
Franco Bincoletto
Giacchetto D. Sforzin
Gerotto (84′ Zanusso)
(75′ Celadon) Tonetto A.
Pera Da Riol
Fregonese L. Fregonese
Giacchetto Y. Roman
Franzo (76′ Stefanel)
Lukic Franco Martin
Mazzon Conte
  Follador
  (72′ Finotto)
All. Pagotto All. Tasca
 
Arbitro: Cuzzolin Davide di San Donà
 

Marcatori: 39′ Giacchetto D. (P), 45′ e 58′ Fregonese V. (E), 22′ e 25′ (rig.) Franco Martin (E)

 
 Passarella - Città di Eraclea 1-4

Doppietta per Valentino Fregonese

Di questi ultimi tempi il Città di Eraclea sembra non perdere più un colpo, nonostante un avvio stentato con relativo svantaggio a Passarella, per i granata, arriva la nona vittoria consecutiva. In un pomeriggio polare caratterizzato da gelide folate di vento che hanno influito anche sui palloni alti l’Eraclea ha un inizio in controtendenza rispetto alle precedenti domeniche, non è l’immagine della solita squadra capace di mettere in difficoltà l’avversaria fin dalle prime battute di gioco ma di una formazione che sembra aver smarrito la consueta grinta e determinazione. L’Eraclea orfana del proprio playmaker Enrico Tonetto per squalifica e di Margherito tenuto precauzionalmente in panchina dopo l’infortunio patito nella precedente partita ha un inizio di gara assai soft faticando più del solito nell’arrivare alla conclusione in porta lasciando oltretutto alcune possibilità di replica al Passarella che nella prima mezz’ora riesce a creare un paio di mischie nell’area granata. I granata si rendono pericolosi in fase di conclusione solamente al 24′ minuto con il consueto calcio di punizione da fuori area affidato all’esecuzione di Franco Martin il quale trova però la pronta risposta di Enzo che si allunga in tuffo per deviare la minaccia in angolo. Se l’Eraclea non trova ancora la finalizzazione giusta per andare in gol ci pensa il Passarella a sbloccare lo zero a zero alla prima conclusione pericolosa indirizzata verso la porta granata. E’ il 39 minuto quando i padroni di casa battono una punizione nei pressi della linea mediana del campo scodellando in avanti il pallone in direzione di Daniele Giacchetto che si trova poco fuori del vertice sinistro dell’area eracleense da dove lascia partire una rasoiata che manda la sfera ad impattare sul palo interno alla destra di Giro per poi insaccarsi dalla parte opposta rendendo vano il tuffo del portiere. La rete del Passarella sembra comunque aver scosso l’undici granata che inizia a pressare l’avversario per trovare quel pareggio che non tarda molto ad arrivare. Al 45′ minuto Follador avanza a sinistra e poi effettua un traversone verso il lato opposto dell’area sul quale si avventano Valentino Fregonese ed il suo marcatore, quest’ultimo si ritrova scavalcato dalla traiettoria lasciando così via libera all’attaccante granata che si accentra palla al piede e conclude in porta con un preciso tocco sul quale Enzo non può opporsi. Ad inizio ripresa si vede un Eraclea completamente diversa da quella del primo tempo che parte subito sfiorando la rete del vantaggio: al 3′ minuto su un cross in area c’è il ponte di testa di Franco Martin che serve così palla ad Alberto Tonetto, quest’ultimo da posizione ravvicinata effettua una mezza rovesciata che fa gridare al gol se non fosse per la gran risposta di Enzo che in tuffo salva la sua porta. La rete del due a uno comunque è solo rinviata di una decina di minuti e giunge al termine di una azione insistita dell’Eraclea con palla vacante sulla quale irrompe Valentino Fregonese pronto a far partire un gran fendente a mezza altezza che si insacca nel sette alla destra del portiere avversario. Oramai è un monologo della formazione granata le cui incursioni offensive sono a stento contenute dai padroni di casa che finiscono per capitolare una terza volta al 22′ minuto quando Conte viene servito in profondità sul centro-destra, questi difende palla e poi con precisione appoggia in direzione di Franco Martin che si era prontamente inserito in area, il capitano granata si libera del difensore e con la stessa naturalezza conclude imparabilmente alla destra dell’incolpevole Enzo. Trascorrono altri tre minuti ed un frastornato Passarella subisce anche la quarta rete: a seguito di un batti e ribatti in area c’è una conclusione dell’Eraclea destinata a terminare in porta sulla quale Luca Fregonese si sostituisce al proprio portiere deviandola con una mano. L’infrazione non sfugge all’arbitro che decreta il calcio di rigore e la conseguente espulsione del numero sette della squadra di casa, il penalty anche questa volta verrà trasformato da Franco Martin che realizza così una doppietta dopo quella messa a segno dal compagno di squadra Valentino Fregonese. Nei minuti a seguire un’Eraclea appagata dal risultato raggiunto non infierisce ulteriormente e tira i remi in barca limitandosi a controllare l’avversario ridotto in dieci, a quel punto mister Tasca procede con tutti e tre i cambi a sua disposizione per dar riposo a Sforzin, Roman e Follador. Al 43′ minuto ci potrebbe comunque essere un momento di gloria anche per Conte il quale ben imbeccato da Franco Martin si appresta a concludere da buona posizione ma Enzo gli nega la gioia personale con una deviazione che limita il passivo della sua squadra. Ora il Città di Eraclea è attesa ad una impegnativa prova sul proprio terreno di gioco per affrontare la Fossaltese di Marco Lescarini, una avversaria fatta di tutt’altra pasta rispetto a quella incontrata oggi, ma Franco Martin e company sono intenzionati a proseguire il loro ciclo vincente.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*