Per Bergamo (Noventa) la vera sorpresa si chiama Eraclea

Equilibrio fino alla fine. A due giorni dall’ultimo turno del girone di andata, in Prima categoria girone G il tecnico del Noventa Michele Bergamo fa un’analisi del campionato. «C’è scarsissima differenza fra la parte alta e quella bassa della classifica – fa sapere Bergamo – un equilibrio che secondo me è destinato a durare fino alla fine perchè i valori delle squadre sono davvero molto simili». Voi siete a soli tre punti dalla vetta occupata dallo Jesolo. «Siamo felicissimi dei risultati ottenuti fino a qui anche perchè il nostro obiettivo era quello di raggiungere una salvezza senza correre troppi rischi. Al momento siamo in piena linea con i nostro programmi e quindi speriamo di poter continuare su questo trend». Siete voi la sorpresa di questo campionato? «Credo che la squadra rivelazione vera e propria sia l’Eraclea, una neopromossa che sta viaggiando in zona playoff e che sta centrando dei risultati di prestigio. Peraltro sono convinto che l’Eraclea potrà continuare a togliersi soddisfazioni perchè è dotata di giocatori di qualità ed è guidata da un tecnico in gamba come Tasca». Le delusioni? «Silea, Mazzolada e Roncade sono in una posizione al di sotto del loro potenziale ma sono certo che nel girone di ritorno sapranno riscattarsi». Dovendo invece fare il nome di una squadra in grado di poter puntare alla promozione diretta? «È molto difficile sbilanciarsi in pronostici di questo tipo. Domenica riceviamo il Marghera, una squadra che sono molto curioso di vedere e che è stata costruita per vincere il campionato dotati di mezzi per poter arrivare in fondo. Anche nella parte alta della classifica comunque secondo me continuerà a regnare l’equilibrio, non credo che a nessuno riuscirà di scappare». Diamo uno sguardo al prossimo turno. «Il big match è sicuramente la nostra sfida contro il Marghera. Poi ci sono altre gare interessanti fra cui quella della capolista Jesolo sul campo del Meolo». Ecco il quadro completo delle sfide in programma domenica con fischio d’inizio fissato per le ore 14.30: Bibione – P. Mogliano, Caorle – Musile, Meolo – Jesolo, Eraclea – Silea, Muranese – E. Cessalto, Nettuno L. – Mazzolada, Noventa – Marghera, Pro Roncade – San Stino.

Articolo tratto dal Gazzettino

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato
Il tuo commento verrĂ  valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*