Pramaggiore – Città di Eraclea 0-2

Pramaggiore

Città di Eraclea

Vivan M. Giro
Bidoli Bincoletto
(40′ Bertuzzo N.) Sforzin
Gerolin Follador
Stefanuto Daneluz
Comisso (75′ Zanusso)
Morassut Roman
Grotto Tonetto A.
(70′ Lopiani) Tonetto E.
Bolzon (81′ Marian)
Bertuzzo M. Franco Martin
Florean Conte
Camerotto Margherito
(76′ Lanaro) (80′ Fregonese)
All. Zimolo All. Tasca
 
Arbitro: Turchetto Mauro di Portogruaro
 

Marcatori: 5′ Conte (E), 80′ Zanusso (E)

 

 Pramaggiore - Città di Eraclea 0-2

Pramaggiore e Città di Eraclea si incontrano per la terza volta in questa stagione calcistica, la prima volta in casa pramaggiorese diedero vita ad un combattutissimo incontro al termine del quale i granata si imposero di stretta misura per uno a zero, la gara era valevole per la prima fase del Trofeo Veneto. Due mesi più tardi, in periodo di campionato, fu il Pramaggiore a far visita all’Eraclea che vinse ancora, questa volta più agevolmente con il risultato di tre a zero nonostante l’inferiorità numerica patita per buona parte della gara. Le due squadre si ritrovano nuovamente di fronte in questo girone di ritorno, ma la sostanza non cambia con i granata che ottengono il terzo successo stagionale ai danni di un avversario che ha cambiato guida tecnica, a Marzio è di recente subentrato Zimolo, ma che ha messo sul campo la consueta grinta e determinazione sciorinando una buona prestazione nonostante la sconfitta. Il Città di Eraclea che deve rinunciare a Vallese per squalifica e a Finotto per infortunio parte bene riuscendo a sbloccare il risultato dopo soli cinque minuti. Assai curiosa la sequenza di occasioni avute da Conte che in nemmeno dieci secondi colpisce due pali e realizza l’uno a zero mettendo dentro un pallone che sembrava proprio non voler entrare, ma andiamo con ordine: l’azione nasce da una discesa sulla sinistra di Margherito che da fondo campo effettua un cross verso il centro area sul quale Conte si fa trovare pronto per un colpo di testa che coglie l’incrocio dei pali, la sfera termina dalle parti di Franco Martin veloce a rimettere palla per lo stesso Conte che effettua un secondo colpo di testa che ha la stessa sorte del primo venendo respinto dal palo, il pallone ricade proprio sui piedi di Conte che da distanza ravvicinata la calcia sul sette alla sinistra di Vivan. Il Pramaggiore sembra inizialmente risentire del gol subìto a freddo lasciando l’iniziativa all’Eraclea che però non è sufficientemente determinata a trovare quel secondo gol che potrebbe dare una svolta alla gara. I padroni di casa possono così riorganizzarsi, la loro spinta offensiva cresce con il passare dei minuti ma l’Eraclea è ben disposta nella propria metà campo ed in fase difensiva non rischia più di tanto nonostante l’assenza di un giocatore di esperienza come Vallese. Da segnalare al 35′ minuto il primo cambio in casa granata a causa di un fastidio muscolare occorso a Margherito che è costretto a lasciare prematuramente il terreno di gioco e viene sostituito da Fregonese. Un Eraclea ordinata e precisa in fase di contenimento concede all’arrembante Pramaggiore solamente alcuni calci d’angolo senza esito particolare, lo stesso vale per delle punizioni da fuori area che non preoccupano più di tanto l’estremo Giro eccezion fatta per quella battuta allo scadere del primo tempo sulla quale il portiere eracleense deve stendersi in tuffo per bloccare il pallone. La musica non cambia più di tanto nella ripresa, lasciata la manovra in mano all’Eraclea nei primissimi minuti il Pramaggiore riprende a spingere in avanti con decisione alla ricerca del pareggio rendendosi pericoloso al 16′ minuto con Grotto il quale ricevuta palla si accentra prima di lasciar partire un rasoterra che Giro blocca tuffandosi alla sua destra. E’ al 20′ però che i padroni di casa hanno la loro palla-gol più importante, a seguito di una mischia in area granata la sfera giunge a Matteo Bertuzzo che calcia forte e da buona posizione, sulla pericolosa conclusione del centravanti pramaggiorese Giro ha un gran riflesso riuscendo a deviare la minaccia grazie anche alla collaborazione di Bincoletto che aveva smorzato il tiro dell’avversario. Scampato il pericolo il Città di Eraclea si propone a sua volta in fase offensiva creando una ghiotta occasione per chiudere il match al 25′ minuto quando Enrico Tonetto serve un delizioso assist a favore di Fregonese, quest’ultimo al limite dell’area piccola si ritrova sui piedi un pallone che chiede solo di essere spinto dentro, ma incredibilmente lo calcia al lato. Pronta la risposta dei padroni di casa che un solo minuto dopo si rendono ancora pericolosi con un tiro-cross dalla fascia sinistra del neo entrato Lopiani che attraversa tutto lo specchio della porta granata scheggiando il palo dalla parte opposta. In prossimità della mezz’ora mister Tasca decide di aggiungere forze fresche in campo richiamando Daneluz al quale subentra Zanusso, mossa che si dimostra quanto mai azzeccata in quanto lo stesso Zanusso cinque minuti dopo il suo ingresso in campo sarà l’autore del gol che spegnerà definitivamente le speranze di rimonta per i pramaggioresi. Il due a zero arriva da un calcio d’angolo battuto da Conte che spiove nei pressi del secondo palo dove Zanusso, dimenticato dagli avversari, può di testa spingere il pallone dentro in porta. Per il giovane granata esplode la gioia incontenibile del suo primo gol stagionale festeggiato da tutti i suoi compagni di squadra che ora sentono più vicino il successo finale. Per finire segnaliamo l’occasione avuta dal neo entrato Marian che allo scadere viene lanciato palla al piede verso l’area avversaria, ma finisce per decentrarsi ed invece di servire al centro per l’accorrente Fregonese prova la conclusione che viene respinta da Vivan. Sfuma così la terza rete che comunque sarebbe stata una punizione troppo pesante per quanto ha espresso sul campo lo stesso Pramaggiore. Per il Città di Eraclea buona la prestazione di tutto il collettivo fra le fila dei padroni di casa invece si sono distinti Stefanuto, Matteo Bertuzzo e Camerotto.

 

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*