Prima di ritorno: Ponte Crepaldo e Torre di Mosto sotto ad una valanga di gol

 Prima di ritorno: Ponte Crepaldo e Torre di Mosto sotto ad una valanga di gol Eraclea e Caorle sono due comuni limitrofi che contribuiscono a fornire quasi un terzo delle squadre del nostro girone con un totale di ben 5 presenze. Questi due comuni si sono sfidati ieri mettendo di fronte quattro di queste cinque squadre aggiudicandosi un match a testa: il Città di Eraclea seppur priva di alcune importanti pedine ha superato l’ostacolo Nuova Caorle uscendo alla distanza dopo aver giocato un primo tempo un po’ abulico mentre il Caorle ha dato una vera prova di forza seppellendo il Ponte Crepaldo sotto di sei reti per mantenere viva la propria candidatura alla vittoria finale. La vice-capolista continua a vincere rimanendo allo stesso tempo in attesa di un passo falso del Lugugnana che è stato evitato proprio all’ultimo istante visto che i lugugnanesi in svantaggio di una rete sul terreno dell’Aurora San Nicolò riescono a ribaltare il risultato con due gol realizzati negli ultimi tre minuti di gioco, in questo modo il Lugugnana mantiene intatto il vantaggio di due punti sul Caorle. Per il momento non si scorge alcun valido inseguitore alle prime due visto che il Bibione dopo aver indossato in passato i panni della capolista ora sta perdendo terreno, due soli punti nelle ultime quattro gare e pesante sconfitta subita sul terreno della Fossaltese dopo l’illusorio vantaggio iniziale realizzato da Cudin. Frena anche il Treporti, dopo quattro vittorie consecutive la formazione di mister Scarpi non si fa trovar pronta al rientro dalla sosta incappando in una sconfitta interna inflitta dalla Giussaghese che fra andata e ritorno soffia tutti e sei i punti ai treportini.

La quinta posizione, ultima valida per i play-off, è ora condivisa da Città di Eraclea e Corbolone, gli eracleensi con l’ultima vittoria agganciano in classifica il Corbolone che davanti al proprio pubblico chiude in vantaggio per due a zero il primo tempo ma poi “crolla” nella ripresa subendo la rimonta del Villanova che porta a casa un prezioso punto per la sua asfittica classifica. Anche la Fossaltese rimane in corsa per il treno play-off grazie al successo interno sul Bibione ed a questo convoglio sta cercando di riagganciarsi pure il Cavallino anche se il sonante 5-1 inflitto al Torre di Mosto non deve illudere perchè per raggiungere certi obiettivi c’è soprattutto bisogno di continuità, una caratteristica che la formazione diretta da mister Piccolo per il momento non sembra ancora possedere. Giussaghese e Vigor con le rispettive vittorie su Treporti e Sangiorgese provano ad allontanarsi dalla zona che scotta ai margini della quale c’è la stessa Sangiorgese che a Cinto Caomaggiore cede i tre punti in palio ai padroni di casa subendo nella ripresa le reti di Gallinaro e Sut. Ad occupare le posizioni della zona play-out troviamo Villanova, Aurora San Nicolò, Nuova Caorle e Torre di Mosto tutte e quattro sconfitte. In particolar modo a preoccuparsi di questa ennesima gara persa sembrano dover essere i torresani sia per i cinque gol presi da un avversario non proprio irresistibile come il Cavallino sia per il penultimo posto della graduatoria. Oltre a non riuscire a scalare la classifica il Torre di Mosto deve guardarsi le spalle da un eventuale “risveglio” del Ponte Crepaldo perchè cinque punti di vantaggio non sono poi così molti e l’ultima posizione significa retrocessione diretta senza appello. Ai crepaldini rimangono 14 gare per evitarla, l’ultima sconfitta anche se pesante per il 6-0 subìto non fa proprio testo vista la caratura dell’avversario affrontato, sarà decisivo il prossimo incontro, un vero e proprio scontro diretto per non retrocedere fra il Ponte Crepaldo ed il Torre di Mosto.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*