Quarta di ritorno: il Caorle ne fa 5 il Lugugnana nemmeno uno, è il sorpasso in vetta

 Quarta di ritorno: il Caorle ne fa 5 il Lugugnana nemmeno uno, è il sorpasso in vetta Il Treporti fallisce un calcio di rigore con Zane e poi non approfitta della superiorità numerica dovuta all’espulsione di un avversario per sbloccare il risultato, in questo modo il Lugugnana limita i danni e porta a casa un punto da Treporti che comunque non le è sufficiente per difendere il primato in classifica. Prosegue la lunga striscia vincente del Caorle, quella ottenuta sul terreno dell’Aurora San Nicolò è la decima vittoria consecutiva che porta in dono il primo posto in solitaria, un secco 5-0 firmato dalle doppiette di Anese e di Giacomini che è anche il leader della classifica marcatori. Dietro alle prime due si è creato il vuoto, per chi insegue rimane a disposizione il solo obiettivo play-off per il quale si è formata una bagarre di squadre con 6 squadre nello spazio di 3 punti. Il gruppone è guidato dal Bibione che interrompe un digiuno di successi che durava dal 26 novembre scorso rifilando ben 6 gol al malcapitato Torre di Mosto scavalcando così in classifica il Corbolone fermato sullo 0-0 in trasferta dalla Nuova Caorle. Grazie alla quarta vittoria consecutiva il Cavallino entra in zona play-off agganciando in classifica a quota 31 il Treporti ed il Città di Eraclea entrambe fermate dalle rispettive avversarie sullo 0-0, il Treporti in casa con la capolista Lugugnana mentre l’Eraclea a San Giorgio dove non è riuscita a ripetere la brillante prova della domenica precedente. Dopo un primo tempo privo di emozioni la gara si riscalda durante la ripresa con molteplici colpi di scena che comprendono un rigore a favore dei granata che Rosiglioni calcia sul palo, un gol di Belloni prima convalidato e poi annullato dal disastroso arbitro trevigiano che in seguito perde completamente il controllo della situazione lasciando l’Eraclea in nove.

A quota 31 con Cavallino, Treporti e Città di Eraclea troviamo anche la Fossaltese che espugna il terreno di Giussago con due reti realizzate nel primo tempo mantenendo così intatte le proprie speranze di partecipare ai play-off. Altro passo in avanti verso la zona tranquilla è quello compiuto dalla Vigor con la sofferta vittoria ottenuta a Villanova, con una rete realizzata ad inizio gara i cintesi portano a casa tre punti pesantissimi. Dietro alla Vigor ci si ritrova in zona play-out ai margini della quale galleggia la Giussaghese sconfitta dalla Fossaltese, due punti più sotto un duo formato da Villanova e Nuova Caorle seguite dalla Sangiorgese. Per queste squadre, in base a quanto hanno dimostrato di recente i giochi sembrano ancora aperti, situazione più difficile invece per Torre di Mosto ed Aurora San Nicolò. Se escludiamo la vittoria ottenuta in casa del fanalino di coda Ponte Crepaldo, i torresani fra dicembre e Gennaio hanno subito sei sconfitte con 19 gol al passivo. Molto simile la situazione del San Nicolò, sei sconfitte nelle ultime sei gare con 21 reti subite. Il Ponte Crepaldo invece fa storia a se, ultimo posto in solitaria, distacco dalla penultima difficilmente colmabile per come stanno andando le cose, peggior attacco assieme al Villanova e peggior difesa assieme al Torre di Mosto del campionato.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*