Quaterna di Franco Martin per l’incredibile rimonta dell’Eraclea: da 1-4 a 5-4

 Quaterna di Franco Martin per l'incredibile rimonta dell'Eraclea: da 1-4 a 5-4

Villanova – Città di Eraclea

Succede di tutto a Villanova nella gara fra i locali ed il Città di Eraclea. Nel primo tempo l’Eraclea perde due difensori per infortunio e la mancanza di sostituti di ruolo in panchina causa uno sconquasso difensivo che la porta a subire ben 4 reti. Durante la ripresa rimane in 10 per l’espulsione di Villa, nonostante tutto si rende protagonista di una rimonta che ha dell’incredibile ribaltando il risultato a proprio favore con una quaterna firmata Franco Martin. Una impresa memorabile che mette in ombra anche i due poker messi a segno da Bibione e Cavallino. I bibionesi si sbarazzano senza grosse difficoltà del Passarella e mantengono così la testa della classifica in solitaria con due lunghezze di vantaggio sul Cavallino che ridimensiona le velleità della matricola Sindacale, quest’ultima delude uscendo sconfitta per 4-0 da una gara che poteva essere considerata la prova della maturità per una neopromossa. Prima sconfitta per l’ex capolista Fossaltese che perde di misura gara e primato sul terreno del Pramaggiore, prossima avversaria dell’Eraclea, i fossaltesi scendono così in terza posizione mentre il Lugugnana rafforza la sua quarta piazza superando in casa per 4-2 il fanalino di coda Treporti. A centro classifica pareggio fra Giussaghese ed Altino, i padroni di casa sospinti dalla consueta grinta concludono il primo tempo sul due a zero ma subiscono poi la rimonta degli ospiti che portano così a casa un punto prezioso conquistato a cinque minuti dalla fine.

Il Gainiga da un calcio ad un periodo di crisi formato da quattro sconfitte consecutive tornando alla vittoria fra le mure amiche, la doppietta di Andrea Boatto stende la Vigor che riduce le distanze solamente al 92′, troppo tardi per una rimonta. Per una formazione che cerca di uscire da un periodo buio ce ne un’altra che sembra entrarvi: la Nuova Caorle che ha racimolato un solo punto nelle ultime quattro gare, sconfitta all’ultima uscita sul terreno dell’Aurora San Nicolò che la scavalca così in classifica. Il Treporti rimane sempre il fanalino di coda di una graduatoria che vede viaggiare le prime ad una media elevata, ma ha anche una zona centrale e bassa ancora molto compatta, ci sono molte formazioni nel giro di pochissimi punti ed è sufficiente vincere o perdere una partita per ritrovarsi vicini alla zona play-off oppure a quella play-out.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*