Sanstinocorbolone – Città di Eraclea (Gazzettino)

Giù sempre più giù. Rischia di cadere nel fondo del burrone la truppa di Donadon,incapace per l’ennesima volta di ottenere i tre punti e dare una sterzata ad un campionato fin qui monco. Abbandonato il 4-4-2,il nuovo modulo con Madiotto,Boian e Giacomini a pungere in avanti non ha dato gli effetti sperati,provocando confusione ed esaltando il muro difensivo eretto da un buon Eraclea. La prima scintilla del match viene accesa al 6’da Francomartin: sul cross di E.Tonetto, il piattone a botta sicura della punta sorvola di poco la traversa. Dall’altra parte è Zulianello a caricarsi i suoi sulle spalle,costringendo Giro a rifugiarsi in corner. Ma a fare la differenza è ancora una volta l’esperienza;quella del navigato bomber Francomartin,capace di tenere da solo in apprensione l’intera difesa e freddo e spietato nel trasformare al 36′ un penalty dubbio concesso per fallo del portiere locale Guiotto su Margherito. Missio e soci al rientro dagli spogliatoi sfoderano il carattere e costringono gli avversari sulla difensiva;ci prova Giacomini di testa ma Giro è sontuoso a respingere in angolo,Madiotto fa lo stesso ma il suo tiro deviato si perde a lato. Al 38’Crosariol avrebbe l’occasione per chiudere la contesa, ma Guiotto è bravo a tenere ancora in vita i suoi;almeno fino al 48′,quando le speranze locali si spengono seguendo la traiettoria della staffilata di Zorzetto che sibila il palo.

Dal Gazzettino del 08.12.2008

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*