Seconda di ritorno: Lugugnana in difficoltà, il Caorle la raggiunge in testa alla classifica

 Seconda di ritorno: Lugugnana in difficoltà, il Caorle la raggiunge in testa alla classifica Come era già successo nella precedente domenica la capolista Lugugnana evita la sconfitta del tutto in extremis, questa volta sul terreno della Nuova Caorle il pareggio arriva addirittura al 96′ minuto. Evidentemente la lunga leadership di classifica che dura da inizio campionato, a parte una pausa alla nona di andata, un certo logorio a livello di tensione nervosa e di affaticamento psicofisico lo porta. Già dalle prossime giornate si potrà constatare se si tratta di una piccola crisi passeggera o se i lugugnanesi dovranno cedere il passo al Caorle che nel frattempo ha rosicchiato tutto lo svantaggio ed ha agganciato il Lugugnana in testa alla classifica seppur faticando a conquistare la sua ottava vittoria consecutiva per la quale è stato sufficiente l’undicesima rete in maglia rossoblu di Carlo Giacomini realizzata ad inizio gara. Le prime due della classe ora distanziano di nove punti un Bibione sempre più in crisi di risultati che patisce una sconfitta interna ad opera del Corbolone che si impone sul terreno di San Michele con il minimo scarto. Dopo il passo falso casalingo della scorsa domenica il Treporti torna alla vittoria imponendosi per due a uno a San Giorgio ed ora si prepara alla trasferta di Eraclea. La zona play-off sta diventando sempre più combattuta, il Città di Eraclea la aveva agganciata la scorsa domenica, ma con l’ultimo pareggio ottenuto a Giussago la squadra granata per il momento ne scivola fuori con un certo rammarico visto che gli eracleensi dopo il vantaggio iniziale sono stati raggiunti nella ripresa da un calcio di rigore assai dubbio e concesso con una generosità estrema.

Al momento in zona play-off ci sono Bibione, Treporti e Corbolone, ma a brevissima distanza oltre all’Eraclea troviamo anche la Fossaltese che si impone con decisione sul terreno dell’Aurora San Nicolò ribaltando lo zero a uno del primo tempo con quattro reti, due delle quali realizzate da Avitabile. Anche il Cavallino sembra intenzionato a rincorrere il treno play-off al quale si avvicina ulteriormente con il successo casalingo ottenuto ai danni della Vigor con un rotondo tre a zero. Più in basso se la Giussaghese per il momento sembra poter dormire sonni tranquilli, assai meno tranquillo è invece da considerarsi quel gruppo di squadre formato da Sangiorgese, Villanova, Nuova Caorle, Torre di Mosto ed Aurora San Nicolò invischiate nella cosiddetta zona play-out. Chiude tristemente la classifica un Ponte Crepaldo sempre più solo dopo l’ultima sconfitta patita proprio in uno scontro diretto di grande importanza in termini di salvezza. I crepaldini avevano l’occasione affrontando il Torre di Mosto di portarsi a sole due lunghezze dagli avversari, invece a sorridere sono i torresani che realizzano tre reti nel primo tempo che risulteranno alla fine più che sufficienti per portare a casa tre punti assai pesanti.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*