Settima di ritorno: Mazzolada nuovamente solitario, in coda si risveglia il Bibione

A differenza del solito iniziamo dal fondo classifica dove il fanalino di coda Bibione Cesarolo questa volta non si fa sfuggire l’occasione di superare in uno scontro diretto per la salvezza il Torre di Mosto. Non è certo impresa facile vincere sul terreno dei torresani e per di più con un sonante 4-1, una vittoria che riporta sicuramente un po’ di morale in casa del Bibione dove si riaccende qualche speranza di poter lasciare prima della fine campionato l’ultima posizione della classifica. Per questo motivo lo stesso Torre di Mosto assieme ad Eraclea e Vigor dovranno darsi da fare non solo per coltivare ancora la speranza di risalire la zona play-out ma anche per non venire rimontati dal Bibione Cesarolo. Non è stata una domenica felice per queste tre formazioni: come il Torre anche la Vigor ha perso uno scontro diretto in chiave salvezza, quello sul terreno della Fossaltese dove i padroni di casa si sono imposti per due a uno collezionando la loro terza vittoria consecutiva, mentre l’Eraclea non approfitta del fattore campo concludendo la gara con il Villanova sullo zero a zero un risultato che la dice lunga sulle occasioni da gol avute dalle due squadre e per l’Eraclea la salvezza finale rimane sempre un grande punto interrogativo.

In zona play-out risulta sconfitto anche il Treporti sul terreno del Corbolone e per il momento quella treportina è la quarta squadra a far parte della zona spareggi, ma poco al di sopra e non di certo al sicuro troviamo il Burano che incappa in una sconfitta casalinga ad opera del Ponte Crepaldo, il Villanova reduce dallo zero a zero di Eraclea, la Fossaltese ed il San Michele che compie l’impresa di fermare sull’uno a uno la capolista Jesolo che in questo modo perde anche il primato in classifica. In questo gruppone di squadre che giocano per la salvezza si può considerare anche la Nuova Caorle che dopo l’illusione provocata dal momentaneo vantaggio deve cedere sotto la spinta del Mazzolada che finisce per imporsi con il risultato di tre a uno un successo che regala ai portogruaresi una nuova leadership di classifica in solitaria staccando di due punti la solita rivale Jesolo. La zona play-off proponeva lo scontro Lugugnana-Caorle che si è risolto con il successo dei caorlotti che infliggono ai lugugnanesi la loro seconda sconfitta casalinga stagionale mettendoli momentaneamente al si fuori della zona play-off a causa delle contemporanee vittorie di Corbolone e Ponte Crepaldo. Domenica prossima è previsto un turno di riposo e da domenica 5 marzo il campionato riprenderà con un rush finale di gare formato dagli ultimi 8 decisivi turni.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*