Solo il Sanstino Corbolone rimane sulla scia dello Jesolo

 Solo il Sanstino Corbolone rimane sulla scia dello Jesolo

Muranese – Città di Eraclea

Terza vittoria di fila per lo Jesolo di mister Zanin che mette alle corde il Nettuno Lido fin dalle prime battute del match trovando il vantaggio già al secondo minuto di gioco. Durante la ripresa dopo il due a zero jesolano ad opera di Ciriello gli ospiti si illudono di riaprire le sorti della gara con la rete di Storelli, ci pensa invece Carniel, nel finale, a mettere al sicuro la vittoria dello Jesolo. A due punti dalla capolista Jesolo insegue il solo San Stino che si aggiudica il match clou della giornata battendo per 3-2 il Musile al termine di una gara emozionante e dall’esito altalenante. Ospiti per ben due volte in vantaggio, prima con Visentin e poi dopo il momentaneo pareggio sanstinese di Zulianello il Musile si riporta avanti con Carli. La svolta arriva con l’espulsione di Casonato, un rosso che sposta l’ago della bilancia a favore dei padroni di casa la cui determinazione li porta a ribaltare il risultato grazie alle reti di Missio e Giacomini. Il San Stino sale così a quota sette mentre il Musile si ferma a quattro come il Città di Eraclea che ritorna a mani vuote dalla trasferta lagunare di Murano. Squadra irriconoscibile quella eracleense che si ritrova ben presto in difficoltà dopo soli sette minuti con la fortuita rete messa a segno dal muranese Doardi con un cross finito in porta. A quel punto è mancata una vera reazione da parte dei granata che hanno facilitato il compito della retroguardia isolana mai seriamente impegnata, al termine del primo tempo la Muranese trova il raddoppio, anche in questo caso con l’aiuto della dea bendata: sulla punizione battuta da Zennaro c’è una deviazione decisiva che mette fuori causa Giro. Niente da segnalare sulla sponda eracleense nemmeno durante la ripresa quando la Muranese chiude la gara con un calcio di rigore trasformato da Parolari per il tre a zero finale, un risultato da prendere comunque con le pinze data l’inconsistenza dimostrata dall’Eraclea.

Battuta d’arresto anche per l’ambizioso Caorle sepolto a Marghera da uno scatenato Rosa, autore di una bella tripletta. Nonostante le quattro reti messe a segno il Marghera non è stato sempre padrone del campo, anzi durante la ripresa era rimasto vittima di un vera e propria rimonta quando il Caorle era riuscito a rimediare il doppio svantaggio rimettendo in parità le sorti del match. Il pareggio caorlotto ha risvegliato i padroni di casa che hanno ripreso in mano la situazione andando ancora a segno con Rosa ed Amoroso. Ritorna alla vittoria il Silea alla quale basta una rete di Milanese per avere la meglio su una Pro Roncade ancora lontana parente dalla squadra che l’anno scorso aveva ben figurato in questo stesso girone. In questo modo il Silea sale in terza posizione tallonata da un Noventa corsaro sul terreno del Cessalto che rimane fermo a quota uno. La seconda sconfitta stagionale per il Cessalto matura durante la ripresa a causa della rete messa a segno dal neo-entrato Ferrarese dopo un primo tempo caratterizzato da alcuni svarioni difensivi con una autorete per parte. Pro Mogliano sorprendentemente sconfitta in casa da un Meolo che fino a questa gara aveva dimostrato ben poca consistenza, la formazione meolese dopo un avvio di campionato in sordina sembra destarsi proprio in quel di Mogliano rifilando un inatteso due a zero ai velleitari padroni di casa. In fondo alla classifica il Mazzolada riesce a cancellare lo zero in graduatoria strappando un punticino a San Michele sul terreno di un Bibione sprecone che durante la ripresa fallisce più volte la possibilità del 2-1. Fra le occasioni mancate dai bibionesi c’è anche un calcio di rigore, il terzo in tre gare, che Gobbato questa volta non trasforma perchè la sua conclusione dagli undici metri viene parata da Argenton. Domenica prossima, dopo il pareggio in coppa, il Bibione tornerà a far visita al Città di Eraclea e fra le partite di cartello c’è anche da segnalare: Musile – Marghera.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*