Termina in parità lo scontro fra il Lugugnana ed il Caorle ne approfitta il Bibione

 Termina in parità lo scontro fra il Lugugnana ed il Caorle ne approfitta il Bibione La gara di cartello della nona giornata di andata si giocava a Lugugnana dove la squadra di casa in veste di capolista del girone ospitava il Caorle che rinfrancato dalla vittoria infrasettimanale con il Città di Eraclea sta cercando di rimontare la china della classifica per continuare a coltivare le proprie ambizioni di vittoria finale. Il match rimane a lungo sullo zero a zero anche se sono i lugugnanesi a spingere maggiormente, poi la svolta al 75′ quando Giacomini sfrutta un traversone di Battistutta per portare in vantaggio il Caorle che in seguito prova a difendere il prezioso vantaggio, ma proprio al 90′ arriva il meritato pareggio del Lugugnana realizzato da Dario Anese con un gran tiro sotto la traversa. Di questo pari ne approfitta il Bibione che vince a San Giorgio per tre a uno rimontando nella ripresa lo svantaggio iniziale e rimane solitario in testa con due lunghezze di vantaggio sul Lugugnana e quattro sul Corbolone ancora in serie positiva grazie all’importante vittoria ottenuta sul difficile terreno della Fossaltese violato per la prima volta. In quarta posizione c’è il Caorle che viene avvicinata dal Cavallino che vince a Giussago grazie anche all’ennesimo calcio di rigore.

Scendendo verso il centro classifica troviamo a tredici punti il Treporti che viene fermato in casa sullo zero a zero dalla Vigor e la già citata Fossaltese, una lunghezza sotto ecco la coppia Villanova Città di Eraclea: la prima espugna il terreno dell’Aurora San Nicolò con un’unica rete realizzata ad inizio gara e poi difesa fino alla fine mentre il Città di Eraclea dopo quattro sconfitte consecutive torna alla vittoria davanti al proprio pubblico superando per due a uno il Torre di Mosto. Gli eracleensi ribaltano lo svantaggio iniziale grazie ai gol di Turchetto e Belloni e poi falliscono la terza rete in più di una occasione, di conseguenza la gara rimane aperta fino al fischio finale, una sofferenza che si sarebbe potuta evitare. Il Torre di Mosto viene così agganciato a quota dieci dal Nuova Caorle che non va oltre lo zero a zero casalingo con il Ponte Crepaldo, quest’ultima sta cercando di abbandonare l’ultima posizione con i rinforzi concessi dall’Eraclea, e dalla Vigor che pareggia a Treporti interrompendone la mini serie positiva ed ora si appresta ad ospitare il Città di Eraclea.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*