Tre gare rinviate per la neve, Jesolo e Marghera sconfitte

 Tre gare rinviate per la neve, Jesolo e Marghera sconfitte

Terza giornata di ritorno caratterizzata dal maltempo, in particolar modo dalla neve che ha imbiancato vari terreni dove si dovevano disputare le gare previste dal calendario. La gara Città di Eraclea – Muranese molto attesa e sentita non solo dalle due tifoserie ma anche da quanti seguono il nostro campionato è stata rinviata in data da destinarsi a causa della neve che è caduta sul rettangolo da gioco del Comunale di Eraclea. Fatto il giro di ispezione assieme ai due capitani il sig. Giacometti di Padova ha deciso che non c’erano le condizioni sufficienti per disputare il match. La gara era considerata di particolare importanza in quanto gli ospiti della Muranese occupano la prima posizione in classifica mentre il Città di Eraclea insegue ad un punto di distanza. A Musile e a Meolo invece si è provato a giocare ugualmente, ma dopo l’intervallo i rispettivi arbitri hanno deciso che non era possibile proseguire lasciando nella disperazione le due squadre ospiti che avevano in comune il doppio vantaggio maturato durante i primi 45 minuti. A Musile uno scatenato Sanstino Corbolone mette sotto i locali realizzando due reti e fallendo pure un calcio di rigore, inutili però i tentativi dei sanstinesi di convincere l’arbitro a disputare anche il secondo tempo, per il Musile quest’anno si tratta della seconda gara sospesa. Neve propizia non solo per il Musile ma anche per il Meolo che al pari dei suoi vicini di casa stava soccombendo per due a zero ad opera della Pro Mogliano che aveva sbloccato il risultato con il penalty trasformato da Bertoldo per raddoppiare in seguito grazie al colpo di testa di Camuffo. Al 10′ della ripresa però il sig. Tramarin di Este mandava tutti anticipatamente sotto la doccia decretando la sospensione della gara. In cinque campi però gli atleti sono riusciti a portare a termine le gare previste, fa notizia la sconfitta dell’ex capolista Jesolo che ritorna dalla trasferta lagunare con un secco due a zero rifilatole dal Nettuno Lido. Sulla prestazione degli jesolani ha probabilmente influito la gara di coppa giocata mercoledì sera, partita che ha avuto un triste epilogo per la squadra di Zanin con l’eliminazione dal Trofeo Veneto giunta proprio a tempo pressochè scaduto.

Brutta sconfitta anche per il Marghera che paga la voglia di ritornare a giocare (con il gol) del bomber caorlotto Agostini, il quale dopo una lunga assenza si è da poco ripresentato sul campo dimostrando che non ha perso il vizio del gol. A segno anche contro i margherini Agostini realizza la doppietta decisiva per la vittoria del Caorle che mette le mani sui tre punti in palio dopo un primo tempo con poche emozioni ed abbastanza equilibrato. Per il gruppo diretto da Padovese si tratta di una vittoria fondamentale per risalire verso le zone più nobili della classifica ed altrettanto importante è il successo ottenuto dal Bibione che espugna il terreno di Mazzolada nell’anticipo di sabato. Gara a dir poco maschia che si risolve a favore degli ospiti solo nel finale, primo tempo con i padroni di casa che hanno alcune occasioni per passare in vantaggio ma ancora una volta accusano i soliti problemi in fase realizzativa, ne approfittano i bibionesi che nell’ultimo quarto d’ora bucano per ben tre volte la porta difesa da Argenton ed ora sperano di abbandonare definitivamente quel periodo di crisi che aveva compromesso la loro lusinghiera classifica. Rimanendo in tema di vittorie esterne eccone altre due: quelle del Cessalto e del Silea. Assai importante per i cessaltini il successo di stretta misura ottenuto a Noventa di Piave che porta le firme di Franzoi lesto ad approfittare di un errore della retroguardia avversaria e del sempreverde Balsarin ex portiere eracleense ora in forza al Cessalto che risulta determinante quando para un calcio di rigore battuto da Giacomini. In questo modo i cessaltini abbandonano l’ultima scomoda posizione a lungo occupata lasciandola alla Pro Roncade che cade in casa ad opera di un rigenerato Silea che dapprima contiene i tentativi iniziali dei roncadesi ed in seguito piazza l’uno-due vincente con una rete per tempo. Si attende ora la decisione del C.R.V. per quanto riguarda la data dei recuperi delle gare non disputate o sospese per la neve, queste saranno probabilmente giocate domenica 22 febbraio.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarĂ  pubblicato
Il tuo commento verrĂ  valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*