Tredicesima di andata: il Bibione cade a Treporti mentre il Caorle prosegue la sua ascesa

 Tredicesima di andata: il Bibione cade a Treporti mentre il Caorle prosegue la sua ascesa Il risultato più importante della domenica arriva da Treporti dove i padroni di casa, con un gol per tempo, sono riusciti nell’impresa di battere con un classico 2-0 la capolista Bibione che perde così anche il primato in coabitazione della classifica a favore del Lugugnana alla quale è sufficiente il primo tempo per battere il fanalino di coda Ponte Crepaldo. Lo spirito battagliero che i crepaldini riescono ancora a conservare non basta per contenere i lugugnanesi i quali sbloccano il risultato con un calcio di rigore trasformato dal solito Cortello, poi a cavallo della mezz’ora mettono al sicuro risultato e vittoria con altre due reti. Se il Bibione rallenta il Caorle mantiene il proprio passo collezionando la quarta vittoria consecutiva che le permette di portarsi ad un solo punto dalla seconda posizione. Un successo indiscutibile quello dei caorlotti che travolgono per 5-1 il malcapitato Torre di Mosto con le doppiette di Gusso e Giacomini, quest’ultimo si porta in seconda posizione della classifica marcatori a quota 8 assieme al torresano Pasqualini che realizza la rete della bandiera per la sua squadra. Se le prime tre della graduatoria si stanno contendendo la vittoria finale, chi segue invece si sta giocando un posto per accedere ai play-off, dopo gli ultimi risultati le ultime due posizioni utili sono occupate dal Corbolone che interrompe un momento di crisi vincendo lo scontro casalingo con la Vigor per 2-0 e dal già citato Treporti.

Alle loro spalle comunque premono a brevissima distanza la Fossaltese ed il Città di Eraclea. La prima supera di misura il Cavallino con una rete di Galasso realizzata nella ripresa, mentre il Città di Eraclea raccoglie un solo punto nella gara interna con il Villanova. La squadra eracleense sblocca il risultato ad inizio gara grazie ad un calcio di punizione di Belloni, poi dopo aver sprecato in più di un’occasione il 2-0 sia nel primo che nel secondo tempo subisce il pareggio a 12 minuti dal termine sempre a seguito di un calcio di punizione, per i granata questi sono 2 punti gettati alle ortiche. A centro classifica un deludente Cavallino anticipa un plotoncino di squadre a quota 14 formato dal Villanova, dalla Nuova Caorle che coglie un importante successo esterno sul terreno della Sangiorgese grazie al gol messo a segno da Benatelli e dall’Aurora San Nicolò che allo stesso modo della Nuova Caorle mette a segno un colpaccio a Giussago beffando i padroni di casa della Giussaghese con una rete a tempo scaduto firmata da Lovisetto. Se escludiamo il trio di testa ed il fanalino di coda tutte le rimanenti squadre sono comprese in una classifica corta e con brevissime distanze in punti che lasciano il tutto ancora in una situazione di grande indecisione con dei possibili rovesciamenti di fronte dalla zona play-off a quella play-out e viceversa.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*