Tredicesima di ritorno: con due giornate di anticipo San Stino festeggia la promozione

Dopo una lunghissima volata in solitaria, iniziata alla sesta giornata di andata, al San Stino mancava solo la certezza matematica per potersi fregiare del titolo di vincitore del girone O e cogliere la promozione. L'avversario di turno era l'Eraclea che ha dato filo da torcere ai sanstinesi solamente nel primo tempo durante il quale però i granata hanno commesso un paio di gravi errori difensivi spianando così la strada alla vittoria della capolista. Ai calciatori, tecnico, dirigenti e collaboratori del San Stino vanno i nostri più vivi complimenti per il brillante risultato di stagione. Il Mazzolada che era ed è la più diretta inseguitrice non va oltre lo zero a zero sul terreno del Treporti e ritorna così a dieci lunghezze dai vincitori del campionato. Queste due formazioni: Mazzolada e Treporti hanno già acquisito la certezza matematica di partecipare ai play-off per i quali compie un buon passo in avanti anche il Noventa grazie alla vittoria in trasferta a Jesolo, un due a uno che invece taglia fuori la squadra jesolana. In buona posizione rimane anche il Corbolone, ma l'uno a uno ottenuto sul campo della pericolante Vigor permette al Salgareda di portarsi ad un solo punto di distanza dallo stesso Corbolone. Vince ancora il Caorle, una vittoria sudata e di stretta misura sul Bibione Cesarolo che mantiene vivo un barlume di speranza per i caorlotti anche se quattro punti da recuperare in due giornate non sono pochi, domenica però c'è lo scontro diretto: Corbolone-Caorle. A centro classifica San Michele e Fossaltese si dividono la posta in palio mentre, più sotto, nella bassa classifica la situazione è tutt'altro che risolta sia per evitare i play-out che per evitare l'ultimo posto della graduatoria. Per la salvezza definitiva senza il bisogno dei play-out rimangono in corsa le solite tre raccolte in due punti: la prima è il Passarella che subisce un pesante cinque a zero a Salgareda, rimasto in dieci alla mezz'ora del primo tempo per l'espulsione di Persico il Passarella finisce per subire la goleada dei trevigiani. Ad un punto di distacco c'è sempre l'Eraclea pure sconfitta a San Stino, quest'ultima precede di una lunghezza il Bibione Cesarolo che perde di misura a Caorle, decisivi saranno gli ultimi 180 minuti di campionato. Lo stesso vale per evitare l'ultima piazza, ora occupata dal Burano che torna sconfitto da Torre di Mosto per due a zero, questo permette al Torre di lasciare l'ultimo posto scavalcando gli stessi buranelli ed agganciando la Vigor che raccoglie un punto pesante nell'impegnativo match con il Corbolone.

 Tredicesima di ritorno: con due giornate di anticipo San Stino festeggia la promozione
Cliccare sull'immagine per ingrandirla

 Tredicesima di ritorno: con due giornate di anticipo San Stino festeggia la promozione  Risultati e classifica

{moscomment}

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*