Tredicesima di ritorno: il Mazzolada vince il campionato

Con due giornate di anticipo il Mazzolada si laurea campione ed effettua il salto di categoria vincendo per quattro a zero sul terreno del Torre di Mosto, un risultato che sommato alla contemporanea sconfitta della rivale Jesolo rende matematico il successo della squadra allenata da Valentinuzzi. A tutti i componenti della società Mazzolada vanno i nostri più sentiti complimenti per la strepitosa cavalcata in solitaria che li ha portati a vincere con pieno merito questo campionato. Ovvia delusione fra le file jesolane, dopo aver insidiato a lungo il primo posto del Mazzolada già dalla scorsa domenica le speranze di rimonta per lo Jesolo erano ridotte al lumicino, un lumicino che si è definitivamente spento con la sconfitta di Caorle. A questo punto è completa anche la griglia delle quattro squadre partecipanti ai play-off che sono nell’ordine oltre allo Jesolo ed il Caorle, il Ponte Crepaldo che ha battuto il Bibione Cesarolo aprendogli in pratica il baratro della retrocessione ed il Corbolone che pareggiando in casa della rivale Lugugnana ha raggiunto la matematica certezza di partecipazione agli spareggi promozione. 

Ci sono oramai delle certezze quasi assolute anche per quanto riguarda la zona play-out dove le speranze appena ritrovate dell’Eraclea si sono ben presto sgonfiate con l’autolesionismo della sconfitta di misura patita a San Michele, un autogol di Amadio porta in vantaggio i padroni di casa poi nella ripresa Boem fallisce un calcio di rigore fischiato a favore dell’Eraclea. La squadra granata rimane a pari punti del Burano che perde il match casalingo con la Nuova Caorle e che sarà la prossima avversaria di turno al comunale di Eraclea. Di queste due sconfitte ne approfitta la Fossaltese che torna alla vittoria davanti al proprio pubblico ribaltando lo svantaggio iniziale subito dal Treporti ed ora ha cinque punti di vantaggio su Eraclea e Burano da amministrare nelle due giornate rimanenti. Praticamente salvo nonostante la sconfitta è il Treporti come lo sono il San Michele, la Nuova Caorle ed il Villanova che impatta per uno a uno a Cinto Caomaggiore togliendo le residue speranze rimaste alla Vigor di evitare i play-out. Interessante è anche lo sprint finale per la classifica dei marcatori che vede sempre in testa Fabio Rossignoli che è però tallonato da vicino da Agostini del Caorle; da notare che nelle prime 10 posizioni ci sono ben 4 giocatori del Mazzolada.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*