(T.V.) Città di Eraclea – Cavallino 0-0

CITTA’ DI ERACLEA
  CAVALLINO
Lucchetta
1
Boso
Tagliapietra
2
Furlanetto
Fralonardo
3
Battagliarin (88′ Padovan)
Campardo
4
Costantini (71′ Fonso)
Senigaglia
5
Niero
(81′ Danieli) Callegaro
6
Iobbi
(88′ Teso) Valeri
7
Lazzarini
(63′ De Marchi) Giacchetto
8
Silotto
Bullo
9
Rosada
Guglielmi
10
Piliego
(21′ Marian) Fregonese
11
Scarpa (62′ D’Este)
Piccolo
All.
Bortoluzzi
Arbitro: Salvagno di Chioggia
Marcatori:
 
 (T.V.) Città di Eraclea - Cavallino 0-0 Cronaca: Finisce senza reti la prima uscita ufficiale del Città di Eraclea targato Lorenzo Piccolo, davanti ad un pubblico per lo più incuriosito e voglioso di comprendere di quale pasta sia fatta quest’anno una squadra totalmente rinnovata come quella eracleense i ragazzi in maglia granata si rendono protagonisti di una buona prestazione alla quale è mancata solamente la ciliegina del gol per poter festeggiare la prima vittoria. I timori di una falsa partenza, visto il quasi completo ricambio del parco giocatori ed il poco tempo avuto a disposizione per creare un amalgama, si sono ben presto dissolti quando il Città di Eraclea a seguito di una bella azione manovrata è andata vicina al gol al 10′ minuto del primo tempo grazie ad una insidiosa conclusione di Guglielmi dal limite dell’area che chiama Boso alla prima impegnativa respinta in tuffo. I granata si muovono bene in fase offensiva, ma dimostrano qualche indecisione in quella difensiva dove Senigaglia sembra soffrire la velocità delle puntate di Scarpa che al 20′ minuto ben servito sul centro-sinistra supera sullo scatto proprio Senigaglia per poi rovinare a terra dentro l’area forse leggermente spinto da quest’ultimo, proteste dalla panchina del Cavallino ma l’arbitro fa proseguire. Un minuto dopo in uno stacco aereo la punta granata Fregonese subisce un colpo da un avversario che gli procura un taglio al sopracciglio ed è costretto ad abbandonare prematuramente il terreno di gioco sostituito da Marian. Il Città di Eraclea tiene bene il campo e gli ospiti del Cavallino non hanno vita facile a presentarsi dalle parti di Lucchetta, sono invece i padroni di casa ad avere la seconda palla gol della domenica ancora con Guglielmi bravo al 41′ a liberarsi per la conclusione che esalta nuovamente le doti e i riflessi di Boso che vola in tuffo per salvare nuovamente la sua porta. Ci si aspetta un Cavallino più incisivo ad inizio ripresa ed invece sono sempre gli eracleensi ad avere le occasioni per sbloccare lo zero a zero, fra il settimo e l’ottavo minuto Marian si presenta per ben due volte a tu per tu con Boso ma finisce per sprecare entrambe le palle-gol. Nella prima occasione ben servito da Callegaro sulla sinistra dell’area calcia di poco al lato sull’uscita del portiere (foto a fianco), dopo 60 secondi viene imbeccato sulla destra da un lancio di Valeri ma a pochi passa dalla porta mette ancora fuori. Passano i minuti ma è sempre l’Eraclea ad essere protagonista: al 21′ Callegaro lancia Bullo sulla sinistra il quale approfitta di una indecisione del suo marcatore per saltarlo involandosi verso l’area, vi penetra dal vertice per poi calciare in porta ma Boso gli nega la gioia del gol respingendo di piede la palla in angolo. Nel frattempo prosegue la girandola di sostituzioni da entrambe le parti ma la sostanza non cambia, in campo c’è una sola squadra ad avere le occasioni per sbloccare il risultato ed è quella diretta da mister Piccolo. Al 42′ minuto sembra proprio giunto il momento propizio quando Marian riceve palla e poi calcia dal limite, questa volta Boso sembra battuto, il portiere del Cavallino osserva il rasoterra che lo supera ma la palla colpisce la base del palo alla sua sinistra ed esce. Era destino la gara termina sullo zero a zero, ma c’è ugualmente soddisfazione nell’ambiente granata per questa prima uscita stagionale che sembra aver fugato i timori di chi prevedeva per il Città di Eraclea un’annata da armata Brancaleone. Ci sarà comunque molto da lavorare da qui a maggio prossimo per Lorenzo Piccolo ed i suoi ragazzi per poter centrare l’obiettivo prefissato del mantenimento della categoria.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*