Ultima di andata: neppure il Caorle frena la corsa del Mazzolada

Con la quindicesima giornata si conclude il girone di andata ed è tempo di stilare anche i primi bilanci per quanto riguarda il girone O. Partiamo dalla vetta, dopo gli ultimi risultati la corsa verso la vittoria finale sembra oramai limitata a due sole squadre: Mazzolada e Jesolo. L’attuale capolista Mazzolada era attesa da un importante test, quello che la opponeva al Caorle, terza forza del campionato. La formazione caorlotta distanziata di otto punti coltivava ancora alcune speranza di rimonta, speranze che sarebbero notevolmente cresciute in caso di vittoria in casa della prima della classe. Il big-match della domenica è rimasto a lungo in bilico fino al 33′ della ripresa quando il Mazzolada ha realizzato il gol vittoria con Grotto, anche se qualcuno parla di autorete del Caorle che al termine della gara si ritrova a -12 dalla vetta. Alle spalle della capolista resiste solamente lo Jesolo, ora guidato da Potente per decisione del vulcanico presidente Sorgon che non ha digerito la sconfitta di Ponte Crepaldo esonerando Beninato, la formazione jesolana con il nuovo tecnico inizia in salita la gara esterna di Cesarolo finendo sotto per uno a zero ma poi rimedia nella ripresa ed alla fine vince per tre a uno rimanendo così a quattro lunghezze dalla prima posizione in attesa di giocarsi tutto nello scontro diretto di metà gennaio. 

Il Corbolone in serie positiva da due mesi, non perde dal 10 ottobre, compie un’altro passo in avanti superando di stretta misura il Torre di Mosto fra le mura amiche risultato che gli permette di agganciare in quarta posizione il Ponte Crepaldo. La formazione crepaldina dopo l’importante successo della domenica precedente con lo Jesolo va a far visita al Villanova e passa per prima in vantaggio ma poi viene raggiunta e superata in pieno recupero da una rete di Mariussi,  al termine vivaci ed insistite proteste dei crepaldini all’arbitro della gara. Con questa vittoria il Villanova mantiene intatte le speranze di poter agganciare il gruppetto play-off, speranze anche per Nuova Caorle e Lugugnana, la prima supera agevolmente la Fossaltese racimolando altri tre punti, mentre la seconda ne ottiene uno solo ad Eraclea. Un pareggio rocambolesco quello fra Eraclea e Lugugnana, i padroni di casa giocano un buon primo tempo passando anche in vantaggio ma subiscono durante la ripresa il ritorno dei lugugnanesi che con grande caparbietà e grazie alle immancabili disattenzioni difensive degli eracleensi riescono a ribaltare il risultato, ma l’Eraclea non ci sta a perdere ancora e con la forza della disperazione si getta in avanti raggiungendo in extremis un meritatissimo pareggio. Il centro classifica sembra essere scomparso, perchè dalla zona play-off si passa direttamente a quella play-out: con le ultime sconfitte Fossaltese e Vigor vengono risucchiate nel gruppone play-out che comprende ben 7 formazioni in 5 punti. Dopo il buon avvio di campionato in breve tempo la formazione cintese della Vigor è passata dalla zona play-off a quella play-out racimolando solo un punto nelle ultime sei gare, sembra indubbio il periodo di crisi se si considera che quest’ultima sconfitta, quella di Treporti, è maturata in casa di una formazione che ultimamente non stava certo brillando. Dopo un tour de force senza interruzioni iniziato il 4 settembre scorso ora in concomitanza del Natale arriva il tanto atteso periodo di riposo fisico e mentale per tutte le formazioni, si riprenderà domenica 8 gennaio 2006.

A tutti i nostri lettori i migliori auguri di BUONE FESTE! 

 15ª Giornata di andata

Bibione – Jesolo 1 – 3
Corbolone – Torre di Mosto 1 – 0
Eraclea – Lugugnana 2 – 2
Mazzolada – Caorle 1 – 0
Nuova Caorle – Fossaltese 3 – 0
San Michele – Burano 1 – 1
Treporti – Vigor 2 – 1
Villanova – Ponte Crepaldo 2 – 1


Per scrivere (o leggere) i commenti alla giornata vai al Forum

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*