Ultima giornata di campionato: per i play-off un finale con spareggio

 Ultima giornata di campionato: per i play-off un finale con spareggio Non manca la sorpresa nell’ultima giornata di campionato. Con il primo posto, quello che vale la promozione e l’ultimo, che significa retrocessione diretta, già matematicamente assegnati in precedenza a Caorle e Ponte Crepaldo rimanevano in bilico alcuni piazzamenti validi per la partecipazione ai play-off ed ai play-out. La settimana precedente ci eravamo sbilanciati, anche se con il condizionale, a ritenere il Cavallino quasi sicuro partecipante agli spareggi promozione, invece gli ultimi risultati hanno smentito questo nostro pronostico perchè i gialloverdi hanno perso l’ultimo incontro casalingo con il Caorle mentre i loro cugini del Treporti si sono imposti di misura in trasferta contro la Nuova Caorle e li hanno agganciati in classifica, ora da quanto si legge nel regolamento riguardante i play-off si dovrà procedere alla disputa di una gara di spareggio, in campo neutro, con eventuali tempi supplementari e calci di rigore. Dobbiamo ripetere il nostro complimento alla lealtà sportiva ed all’impegno del Caorle, una società che ha dopo aver avuto la certezza della vittoria finale ha proseguito fino all’ultima domenica nel giocare con il massimo impegno contro qualsiasi avversaria incontrata senza dimostrare alcun rilassamento da appagamento. Non era certo cosa facile andare al Cavallino ed impegnarsi per vincere anche questa gara in un pomeriggio molto caldo e contro una avversaria che oltre ad attraversare un buon momento di forma e di risultati aveva un vero obiettivo per cui giocare. Il primo tempo si è concluso con i padroni di casa in vantaggio e forse i più hanno pensato ad un finale di gara altrettanto favorevole al Cavallino invece Giacomini e compagni durante la ripresa hanno ribaltato le sorti dell’incontro a loro favore dando ovviamente un certo dispiacere ai gialloverdi di mister Piccolo. Decisive sono state le contemporanee vittorie di Bibione e Corbolone che hanno difeso a denti stretti la loro preziosissima posizione di classifica superando rispettivamente il Lugugnana, che era l’unica squadra ad essere matematicamente qualificata ed il Ponte Crepaldo già tristemente retrocesso.

Chi è riuscito ad aggrapparsi al treno play-off oramai in corsa è proprio il Treporti grazie all’unica rete realizzata sul terreno della Nuova Caorle da Marco Smerghetto, un gol pesantissimo che forse permetterà ai treportini anche di salire su questo treno, ma per riuscirci dovranno ovviamente vincere lo spareggio con il Cavallino. Le residue speranze play-off della Fossaltese si sono definitivamente volatilizzate a Villanova dove i padroni di casa si impongono nel derby proprio all’ultimo istante e su calcio di rigore trovando oltretutto la salvezza definitiva. A centro classifica conclude le proprie fatiche anche il Città di Eraclea e lo fa con un finale con il botto imponendosi d’autorità a Portogruaro sul terreno dell’Aurora San Nicolò per 4-0, un poker finale che toglie un po’ d’amaro in bocca ai tifosi granata che un paio di mesi fa speravano in quei play-off poi prematuramente svaniti. Dietro all’Eraclea, a 5 punti di distanza, si sono classificate Vigor e Giussaghese le quali, nonostante il rilassamento di queste ultime giornate giunto a salvezza acquisita, possono comunque ritenersi soddisfatte del risultato ottenuto, in particolar modo la neo-promossa Giussaghese. Niente da fare per il Torre di Mosto che bissa la vittoria della precedente domenica imponendosi per 2-1 a Cinto Caomaggiore sperando di superare il Villanova proprio all’ultima domenica, ma come già detto la rete su rigore del Villanova al 91′ condanna i torresani a giocare i play-out salvezza dove incontreranno l’Aurora San Nicolò. L’altro scontro dei play-out vedrà di fronte la Nuova Caorle e la Sangiorgese, quest’ultima ha concluso il campionato con una platonica vittoria in trasferta a Giussago, le vincenti di questi due match saranno definitivamente salve, mentre le perdenti si fronteggeranno a vicenda. Per finire due parole sulla classifica marcatori che quest’anno ha due vincitori: Carlo Giacomini del Caorle e Massimo Zambon della Fossaltese con 23 reti realizzate da ciascuno. Nella nostra graduatoria Zambon risulta a quota 24, ma a quanto pare si ritrova con una rete in più che in realtà appartiene ad un suo compagno di squadra. Ad entrambi vanno i nostri più sentiti complimenti!

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*