Undicesima di andata: Lugugnana e Bibione ancora a braccetto, Caorle insegue

 Undicesima di andata: Lugugnana e Bibione ancora a braccetto, Caorle insegue Vincendo entrambe le due capolista rimangono appaiate in testa alla classifica: più convincente, almeno all’apparenza, la vittoria del Lugugnana che passa in vantaggio durante la ripresa con Del Sal e poi raddoppia in contropiede con lo stesso attaccante, il Bibione invece non ha avuto vita facile in casa della Nuova Caorle realizzando il terzo e decisivo gol proprio al 90′ minuto, da registrare anche in questa gara una doppietta firmata dal diciannovenne Riccardo Chiasutto. La coppia di testa è sempre inseguita a quattro lunghezze di distanza dal Caorle di Carlo Giacomini il quale ha già messo a segno sei reti dal momento del suo recente passaggio in maglia rosso-blu, la sua nuova squadra ha dato una prova di forza a San Stino superando per tre a zero i padroni di casa del Corbolone le cui quotazioni stanno ultimamente scendendo dopo una buona serie positiva. Lo stesso Corbolone nonostante la sconfitta mantiene la quarta posizione e la zona play-off grazie anche alla contemporanea sconfitta del Cavallino ad Eraclea. In quest’ultima gara sono stati determinanti i calci piazzati, le due reti del Città di Eraclea sono arrivate una su calcio di punizione e l’altra su rigore, così come il gol del Cavallino pure realizzato su calcio di punizione, nei minuti finali i granata hanno avuto delle buone occasioni per realizzare la terza rete ma il portiere ospite è stato determinante nel limitare il passivo.

Classifica assai compatta con solo tre punti fra la zona play-off e quella play-out, al centro fra le due zone oltre al Città di Eraclea troviamo anche il Treporti costretto al pari casalingo dal fanalino di coda Ponte Crepaldo, i treportini trovato il doppio vantaggio nei primi 10 minuti di gioco hanno in seguito subìto la rimonta dei crepaldini che hanno raggiunto il pareggio nel finale. Con il medesimo risultato di 2-2 anche la Fossaltese impatta davanti al proprio pubblico la gara che la vedeva opposta al Torre di Mosto, mentre il Villanova perde la prerogativa di miglior difesa del campionato: dopo aver subìto solamente 7 gol in 10 giornate a Giussago ne prende 4 in una sola gara, con questo sonante 4-0 la Giussaghese raggiunge in classifica lo stessa Villanova. Sempre a 13 punti troviamo la Vigor sconfitta a Lugugnana e la Sangiorgese dopo il pareggio per 1-1 ottenuto affrontando l’Aurora San Nicolò davanti al proprio pubblico. Ancora una volta è il Ponte Crepaldo a chiudere la classifica del girone, domenica prossima per i crepaldini ci sarà il classico derby con il Città di Eraclea ed in campo per i padroni di casa ci saranno diversi ex granata.

Commenta per primo questo articolo...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato
Il tuo commento verrà valutato da un moderatore prima della pubblicazione


*